Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Europa 2020 è la strategia per la crescita economica e sociale dei Paesi dell’UE lanciata dalla Commissione europea nel 2010, che individuando 3 priorità – crescitaintelligente, sostenibile e inclusiva – mira a conseguire elevati livelli di occupazione, produttività e competitività. Per garantire che tutte le risorse messe in campo siano orientate alla realizzazione delle priorità della strategia, la Commissione europea ha adottato a dicembre 2013 un pacchetto legislativo di strumenti finanziari con la pubblicazione dei regolamenti di base della Politica di coesione, della PAC e della ricerca per il periodo 2014-2020.

Il pacchetto legislativo armonizza le regole relative ai differenti fondi, allo scopo di accrescere la coerenza dell’azione dell’UE, e comprende oltre i regolamenti dedicati ai singoli fondi il Reg. UE n. 1303/2013 (detto anche Regolamento Orizzontale) che definisce delle disposizioni comuni per gestire il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), il Fondo sociale europeo (FSE), il Fondo di coesione (FC), il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP). Nel Regolamento orizzontale sono enunciati 11 Obiettivi tematici, suddivisi in priorità diinvestimento,che rappresentano la struttura portante della strategia UE per i Fondi 2014-2020, e che sono richiamati nel Quadro Strategico Comune (QSC) dei fondi per la coesione, lo sviluppo rurale e la pesca, al quale si dovranno allineare i singoli Stati membri.
Il Reg. UE n. 1305/2013 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR), si inserire nel più ampio contesto della riforma della PAC 2014-2020, che comporterà notevoli innovazioni per tutte le componenti del sostegno agricolo, quali pagamenti diretti, misure di mercato e politica di sviluppo rurale.

Vai al sito