Conclusa la selezione dei progetti contro lo spreco alimentare

Con la conclusione della selezione dei progetti, presentati per il bando previsto dalla legge contro gli sprechi alimentari, sono 10 le proposte accettate.

Esse si suddivideranno i 500 000 euro messi a disposizione, con un tetto di finanziamento massimo per ognuno di 50 000 euro.

Erano stati abilitati a presentare la propria candidatura enti pubblici ed università, come anche imprese individuali e cooperative ed infine soggetti iscritti agli albi del servizio civile.

I progetti dovevano avere caratteristiche ben precise che colpissero tutto il campo degli sprechi alimentari: partendo dalla prevenzione o la diminuzione delle eccedenze durante il processo produttivo, fino ad arrivare al recupero ed al riutilizzo dei prodotti invenduti o invendibili.

Fonte: Mipaaf

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/12088