I vitigni resistenti: primi risultati della sperimentazione

Viti resistenti alle malattie, ai cambiamenti climatici e dal gene più forte: le viti innovative non sono un miraggio! 
 
Su una superficie di circa 2.500 mq dell’Azienda Dimostrativa di Velletri, nel 2016 nasce un progetto dell’ARSIAL, che ha lo scopo di testare la resistenza di 10 varietà di vite (5 a bacca bianca: Fleuertai b., Saurvignon Kretos b., Sauvignon Napis b., Sauvignon Rytos b., Soreli b.; e 5 a bacca nera: Cabernet Eidos n., Cabernet Volos n., Julius n., Marlot Kanthus n., Merlot Khorus n.), alle principali patologie che ogni anno distruggono ettari di coltivazione. 
 
Il miglioramento genetico delle viti ha dimostrato di essere non solo l’unica strada per la salvezza dei vitigni, ma anche una fonte di risparmio energetico ed economico, senza dover rinunciare alla qualità. 
 
Lo scopo di questo è progetto è di valutare la risposta viticola ed enologica dei vitigni resistenti rispetto al pedoclima regionale e di verificarne l’effettivo resistenza alle crittogame.
 
L’incontro tecnico divulgativo si terrà Venerdì 7 Giugno 2019 dalle 9 presso l’ARSIAL (Azienda Dimostrativa di Velletri) in Via Cantina Sperimentale, n. 1 a Velletri,  che vuole portare a conoscenza degli operatori del settore i primi risultati di campo e di micro-vinificazione svolte da ARSIAL e CREA-VE Laboratorio di Velletri. 

PROGRAMMA DELL’EVENTO 

ore 9,15 Registrazione partecipanti
 
Antonio Rosati – Presidente CdA ARSIAL 
Claudio di Giovannantonio Dirigente ARSIAL – ATQ 

INTERVENTI: 

  • ore 9,30 – 9,45 Giorgio Casadei – Giovanni Pica – ARSIAL 
  • ore 9,45-10,15 Eugenio Sartorio – Direttore CREA-VE 
  • ore 10,15-10,45 Riccardo Velasco – Direttore CREA-VE – Stefano Favale Direttore CREA-VE Laboratorio di Velletri 
  • ore 10,45- 11,30 Visita del vigneto sperimentale 
  • ore 11,30 – 12,00 Discussione 
  • ore 12,00 – 13,00 Degustazione