Il voto della Camera austriaca ha portato ad una decisione storica: vietare l’utilizzo del glifosato nelle pratiche colturali del proprio paese.

In verità non si tratta del primo paese che si muove in questa direzione. Basti pensare all’Olanda, secondo esportatore mondiale di prodotti agricoli con un utilizzo di pesticidi irrisorio, oppure alla Francia, che ha disposto l’eliminazione dal commercio di tutti i pesticidi identificabili come causa di morte delle api.

Sempre più Stati e agricoltori stanno, quindi, virando verso una coltivazione che sia totalmente priva dell’utilizzo di pesticidi, senza per questo risentirne nei propri risultati.

Per un normale imprenditore che, però, ha visto nel prodotto chimico l’alleato più grande per ottenere la vittoria contro i diversi nemici che appaiono durante il ciclo colturale la situazione potrebbe sembrare critica.

Lascio questa strada per andare dove? Cosa può venirmi ora in soccorso nelle situazioni più critiche?

La strada migliore può sicuramente essere questa: i droni, con le loro molteplici possibilità, possono essere efficaci anche sotto questo aspetto.

Essere in grado di stabilire, grazie al collegamento con sensori e analizzatori di dati, la quota di pesticida che garantisca la massima efficienza di intervento e, di conseguenza, la soglia da non superare, è il giusto compromesso per iniziare a rendersi indipendenti da queste sostanze.

Deve essere un delicato lavoro di sostituzione, solo un passaggio graduale può garantire uno svincolo che non diventi traumatico per la propria azienda.

C’è bisogno di qualcosa che sia in grado supervisionare la situazione ambientale in cui si lavora, qualcosa che analizzi in tempo reale ciò di cui l’uomo da solo non riuscirebbe neanche a comprendere appieno.

La Banca Popolare del Lazio si pone come partner finanziario di chiunque desideri investire nell’innovazione tecnologica del proprio sistema colturale tramite il Prestito agrario di DOTAZIONE.

Chiedi un appuntamento con BPLazio

Nome *
Cognome *
Email *
Telefono

Come possiamo aiutarti?

Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA. Privacy Policy e Terms of Service di Google.