Ismea ha pubblicato online il rapporto riguardante il settore dell’uva da tavola, comparto che investe un’area agricola che si è ormai stabilizzata sui 46 000 ettari.

Si tratta di un ambito che punta molto sulle esportazioni, dato che la produzione nazionale supera di tre volte la richiesta derivante dal consumo interno.

Una quota rilevante di questa materia prima, il 15%, viene dirottata verso l’industria di trasformazione, che la utilizza per ricavarne dei succhi.

Le Regioni produttive più importanti sono la Puglia e la Sicilia, che destinano la propria uva sia alla vendita al dettaglio che, in parte minore, alla ristorazione.

Fonte: Ismea

http://www.ismeamercati.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9863