La situazione climatica del periodo estivo 2019 è stato il principale fattore limitante per la produzione di latte nei Paesi comunitari.

Il rallentamento che si avrà è, infatti, in massima parte dovuto alla siccità che ha colpito alcuni Stati, come Francia, Germania e Spagna.

Ciò ha portato ad una mancata adeguatezza di sviluppo del pascolo e ad una produzione insufficiente di mais insilato.

Queste dinamiche, fortunatamente, non sono da prendere per l’Unione europea tout court: due esempi sono l’Irlanda e il Regno Unito in cui le condizioni climatiche, al contrario positive, hanno avuto come risultato un forte aumento delle consegne di latte.

Fonte: Ismea

http://www.ismeamercati.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9951