Il compito è arduo, l’obiettivo è difficile da raggiungere, ma tutti siamo chiamati ad agire ora, nel presente, per rendere la Terra un posto migliore.

Il Green Deal europeo può essere quella scossa a livello comunitario in grado di dare la spinta necessaria ad un’azione a livello globale.

I campi d’azione sono ampi, tutti convergenti verso un finale suggestivo quanto necessario: la neutralità climatica dell’Ue entro il 2050.

Tra tutte le attività, di sicuro un posto in prima fila in questa vera e propria lotta lo avrà l’agricoltura.

Quest’ultima potrà fornire il proprio apporto soprattutto nell’ambito della biodiversità.

Aspettando la Commissione, che presenterà una strategia sulla biodiversità entro marzo 2020, gli imprenditori del settore agroalimentare sono chiamati a non farsi trovare impreparati.

La creazione di agroecosistemi sostenibili è uno strumento purtroppo ancora poco utilizzato, la cui forza è ricreare un ambiente il più naturale possibile e contemporaneamente fornire una produzione di livello alto sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.

La Banca Popolare del Lazio si offre come partner di chiunque intenda investire in questo campo tramite il Prestito Agrario di MIGLIORAMENTO FONDIARIO/INVESTIMENTI.