Con Unaprol, Ismea ha elaborato le stime di produzione olivicolo sul suolo nazionale relativa all’annualità 2019/2020.

Rispetto ad un 2018 carico di problemi l’aumento non poteva che essere rilevante, attestandosi infatti ad un +84%.

La situazione italiana per quest’anno risulta essere spaccata, con un Sud Italia che ha guidato questa risalita in contrapposizione ad un Nord in seria difficoltà.

Il risultato più importante deriva dalla Regione in maggiore difficoltà per questo comparto, la Puglia: 194 000 tonnellate è la stima registrata, che equivale ad una crescita quantitativa del 165%.

Quasi dimezzate risulterebbero essere invece al Nord le produzioni di Veneto e Lombardia.

Fonte: Ismea

http://www.ismeamercati.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10052