Nei 600 milioni di euro destinati all’agricoltura, uno spazio importante è stato ritagliato a tutte le operazioni orientate verso l’innovazione, per l’ammodernamento di un settore primario da questo punto di vista ancora indietro rispetto ai Paesi più avanzati.

5 milioni sono destinati all’acquisto di nuovi beni materiali per le aziende che intendano rinnovare la propria strumentazione.

1 milione di euro servirà invece destinato all’adozione e alla diffusione di sistemi di gestione avanzata tramite tecnologie innovative.

Inoltre, secondo il Decreto legge fiscale, potranno usufruire di accesso facilitato al credito gli imprenditori che investiranno in innovazione tecnologica, agricoltura di precisione e tracciabilità dei prodotti.

Fonte: Mipaaf

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/14849