600 milioni di euro sono stati stanziati dalla Legge di Bilancio per il settore agroalimentare in tutte le sue diverse e ramificate componenti.

Un ruolo importante è stato garantito alla componente fiscale, con l’azzeramento dell’Irpef agricola per il 2020 e le agevolazioni per il florovivaismo e gli investimenti pluriennali.

Sono stati istituiti diversi fondi, che permetteranno di investire in ambiti fondamentali per il futuro del settore primario quali sicuramente sono la competitività e l’innovazione.

Inoltre, tra gli interventi mirati si è lavorato sul turismo: è arrivata le definizione di oleoturismo e sono state estese le misure per l’enoturismo.

Fonte: Mipaaf

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/14849