La denominazione moderna di superfood riunisce prodotti caratterizzati dalle loro qualità salutari unite al gusto.

Ma un Paese come l’Italia, caratterizzato da una tradizione agroalimentare millenaria, ha già fatto propri da secoli alimenti di questo genere in una dieta conosciuta in tutto il mondo come quella mediterranea.

Un esempio è quello degli agrumi, materia prima di punta della Penisola che colora e anima la tavola con la sua presenza in qualsiasi genere di preparazione.

Proprio sull’aspetto della versatilità si sta lavorando anche a livello della ricerca.

L’identificazione del gene Noemi, che caratterizza l’acidità degli agrumi, porta alla possibilità di lavorare su frutti completamente “acidless”, che ne favoriscano il consumo anche delle categorie di consumatori ancora restii al loro utilizzo.

Ciò dimostra come le possibilità per questo comparto dell’ortofrutta siano ancora ampie, tutte da esplorare per i coltivatori più attenti alle nuove soluzioni proposte della ricerca scientifica. 

La Banca Popolare del Lazio si offre come partner finanziario di chiunque intenda investire in questo campo tramite il Prestito Agrario di MIGLIORAMENTO FONDIARIO/INVESTIMENTI.