Mentre il prezzo del petrolio sale e scende, in una girandola che preoccupa i mercati quasi quanto la sua sempre minore disponibilità, troppo lentamente continua la ricerca di risorse alternative.

La pubblicazione dei dati dell’Unione europea relativi al 2018 mostra la distanza dell’Italia non solo dai Paesi ai primi posti per la quota di energia da risorse rinnovabili, ma anche dalla media comunitaria.

Tutto questo non può essere accettabile per un Paese dalle possibilità ambientali come il nostro, che punta sulla salvaguardia e valorizzazione dei propri ecosistemi.

Nonostante le difficoltà, legate alla necessità di forti investimenti e di tecnologie all’avanguardia, le imprese della Penisola non possono esimersi dallo sviluppo di questo settore da troppo tempo ormai parte fondamentale dell’economia mondiale.

La Banca Popolare del Lazio si offre come partner di chiunque intenda investire in tale settore tramite il Prestito Agrario di MIGLIORAMENTO FONDIARIO/INVESTIMENTI.