Alle ore 13 del 20 Maggio è stata disposta la sospensione delle attività del portale dedicato alla ricezione delle domande della cambiale agraria e della pesca.

Fin dall’8 Maggio era stato possibile inviare la propria richiesta; il risultato è stato di oltre 7 500 richieste, arrivando a superare la dotazione di 30 milioni di euro.

Fino ad esaurimento di tale cifra saranno soddisfatte le domande di sostegno, che verranno istruite secondo l’ordine cronologico di presentazione.

L’obiettivo è quello di essere in grado di aiutare le aziende snellendo passaggi burocratici che non permetterebbero la rapidità necessaria in questo momento così difficile a livello mondiale.

Fonte: Ismea

http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11065