Il settore agrituristico veniva da un periodo di grande espansione, come dimostra il record di pernottamenti verificatosi nel 2018.

Ma un’attività del genere non può che essere stata duramente colpita dall’emergenza coronavirus, con il virus che ha completamente interrotto il turismo di qualsiasi genere nella nostra nazione.

La perdita che è stata prevista per questo 2020 è pari al 65% del fatturato, ovvero 970 milioni di euro, anche per le festività cadute sotto il lockdown, le quali solitamente creano un forte movimento verso gli agriturismi.

Ma il peso più grande lo ha l’impossibilità di ricevere ospiti internazionali, che in un comparto come questo coprono oltre la metà dei pernottamenti, precisamente il 59%.

Fonte: Ismea

http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11024