L’stituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (Ismea) ha pubblicato sul proprio sito un rapporto contenente le previsioni per il 2020 dell’agroalimentare nazionale.

Nonostante abbiamo visto continuare il servizio di distribuzione durante il lockdown, ciò non è basterà a garantire una tenuta del settore per tutto l’anno corrente.

Il peso di questa prima parte del 2020 andrà infatti ad influenzare, secondo le previsioni, anche la seconda parte dell’anno.

Il consumo domestico potrebbe far segnare un +6% rispetto al 2019, mentre le prospettive dei consumi extra-domestici rischiano di far registrare intorno ai 34 miliardi di euro di perdita.

Questo è dovuto dalla chiusura pressoché totale della ristorazione e dai contraccolpi subiti dall’esportazione.

Fonte: Ismea

http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11117