All’inizio del mese di Luglio sono state definite dalla Commissione europea delle misure eccezionali per il settore vitivinicolo.

Questo per correre ai riparti nei confronti di uno dei più importanti comparti del settore agroalimentare comunitario, messo in forte difficoltà dall’emergenza coronavirus.

La prima di queste misure riguarda la concorrenza: per situazioni di grave squilibrio, è stata garantita la concessione di deroghe temporanee per alcune norme in materia.

Altri due interventi sono l’aumento del contributo dell’Unione europea per tutte le misure dei programmi nazionali e l’istituzione di pagamenti anticipati per la distillazione e l’ammasso in caso di crisi.

Fonte: Commissione europea

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_20_1267