Nel rapporto settimanale “Frantoio Italia”, prodotto dall’Ispettorato centrale repressione frodi del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, sono contenuti i dati sulle giacenze di olio.

L’obiettivo è quello di monitorare la situazione nazionale, in modo da prevenire e intervenire per eliminare eventuali pratiche sleali e speculazioni.

Al 30 settembre sono stoccate nei depositi italiani 260 168 tonnellate di olio, di cui il 71,1% è olio extra vergine di oliva; ciò è dovuto soprattutto alla situazione di tre regioni, ovvero la Puglia, l’Umbria e la Toscana.

A sua volta, dell’olio extra vergine più del 15% proviene da un regime di agricoltura biologica.

Fonte: Mipaaf