Si muove l’ambito regionale della gestione delle risorse idriche.

L’Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio, tra gli altri, ha la proprietà dell’acquedotto denominato Camuccini.

Per esso, si è appena impegnata ufficialmente per il trasferimento al Comune di Sacrofano, a cui potrà così seguire il successivo affidamento della gestione idrica ad ACEA ATO2.

Si conclude positivamente un lavoro impostato da diversi anni tra Arsial, il Comune di Sacrofano, la Segreteria Tecnica e Acea Ato2 S.p.a.

Il nuovo Presidente Mario Ciarla ha dichiarato che tale passaggio rientra nella politica, adottata dal suo predecessore, di trasferimento definitivo delle reti idriche Arsial ai Comuni del Lazio.

Fonte Arsial