Dopo neanche tre giorni dall’apertura del Portale dedicato, Ismea è stata costretta a prendere una decisione definitiva sulle domande per la nuova cambiale agraria e della pesca.

Il 14 ottobre è stata decisa la chiusura della possibilità di presentare richiesta, dato che quelle ricevute fino a quel momento hanno già superato il budget risposta per tale strumento da Ismea, pari a 20 milioni di euro.

E, andando a vedere i dati, la situazione si dimostra come nettamente oltre le limitazioni del caso: le domande totali sono 2 749 per un importo complessivo richiesto di quasi 70 milioni di euro.

Fonte: Ismea