Ismea ha pubblicato un rapporto stilato per Federalimentare riguardante le 6400 imprese del settore agroalimentare italiano.

In particolare ci si è concentrati sul bilancio degli appartenenti a tale comparto mostrando una situazione tutt’altro che negativa.

È stato evidenziato come il 42% delle imprese agroalimentari italiane presenta una situazione finanziaria in grado di mostrare una buona capacità di tenuta anche in situazioni straordinarie come quella di questo 2020.

Le filiere che mostrano una maggiore resistenza sono l’industria molitoria, con il 63% delle proprie imprese, il settore dei liquori (59%), della cioccolateria e del caffè e tè (53%).

Fonte: Ismea