Il settore agricolo sta subendo in maniera altalenante i problemi legati all’emergenza Coronavirus, che hanno messo in ginocchio l’intera economia mondiale.

Per questo sono stati definiti aiuti che permettano a chiunque abbia subito dei danni di riuscire a recuperare almeno una parte di quanto perduto.

La filiera agroalimentare non è da meno, con un pacchetto di aiuti contenuto nel Decreto rilancio pari a 1150 milioni di euro.

L’intenzione è quella di essere vicine alle filiere che non hanno continuato a svolgere normalmente il proprio lavoro dovendo continuare a fornire le proprie materie prime ai mercati.

Questo dimostra una sicurezza del mondo agricolo: la forza di reazione di tale ambito è davanti i nostri occhi, garantendo una tenuta parziale nel periodo della pandemia finora vissuto e ancora in corso, e un pronto soccorso ai comparti che invece hanno subito maggiormente la situazione.

La Banca Popolare del Lazio si offre come partner di chiunque intenda investire nel settore tramite il Prestito Agrario di DOTAZIONE.