Il 4 dicembre la Ministra delle politiche agricole, alimentari e forestali Bellanova ha confermato una notizia che era già nell’aria da tempo.

L’Italia non parteciperà alla redazione di un testo di conclusioni del Consiglio Agrifish sulle etichettature alimentari, il quale era in programma per arrivare a una soluzione condivisa.

È stata rilevata una mancanza di neutralità da parte di Bruxelles nella gestione del tavolo dei negoziati, la quale ha portato a considerare un’impossibilità di raggiungere l’intesa sul tema.

La Ministra ha dichiarato i valori dell’etichettatura secondo la posizione nazionale: taglio scientifico, informazione trasparente, approccio informativo ma non prescrittivo, esclusione delle Dop e Igp.

Fonte: Mipaaf